Perché i semafori di notte non funzionano? #FAQsuLOcchioDellaMuccaSetteStorie

SaraCavaliere

Université Montpellier II, Francia. Una scrivania.

Me lo chiedo da quando sono bambino, ma nessuno ha mai saputo fornirmi una risposta convincente: perché i semafori di notte non funzionano? Così, appena sono stato nominato vicesindaco con delega ai trasporti ho incaricato un gruppo di ingegneri di studiare nei minimi dettagli i flussi del traffico notturno. Hanno preparato un dossier con dati statistici incrociati e interpolati, hanno applicato un modello matematico molto complesso per arrivare a dire: non soltanto è inutile, ma è anzi dannoso tenere accesi i semafori di notte. Ma per me è assurdo.
da Zuppa Inglese, una delle sette storie.

Stiamo parlando di L’occhio della mucca – sette storieMarcovalerio Edizioni2014.
Che si trova QUIQUI e QUI.

 

In maniera del tutto spontanea #FAQsuLOcchioDellaMuccaSetteStorie

bossIn maniera del tutto spontanea e senza costrizione alcuna pubblico la foto del libro di Marco Giacosa adagiato sul mio pc, dice il Boss.

Che si riferisce a L’occhio della mucca – sette storieMarcovalerio Edizioni2014.
Che si trova QUIQUI e QUI.

Al Boss dedico qualcosa di volgare CIT.
«Poi invece altre volte la penso che non fa sesso con me, che guarda soltanto, lei guarda che faccio sesso da solo, con il mio cazzo enorme mentre mi faccio una sega nudo disteso sul letto, lei dal quinto piano vede la mia camera al terzo e io penso che lei si vergogna a vedermi e io mi sparo un segone e le urlo guarda!, e lei guarda, lei che è troia, poi penso che arriva da me e me lo prende in bocca e a quel punto sborro sul letto,
Continua a leggere

Tra qualche anno #FAQsuLOccchioDellaMuccaSetteStorie

leleLetture d’alta quota: libri sui Lego, soggetto avventure di ladri e poliziotti ambientate a Lego city.
Fa tanto bene.
Qualche anno ed è pronto per Lele, scaffale a destra, L’occhio della mucca – Sette Storie.

Che chi vuol comprare trova QUIQUI e QUI.

 

Fate a gara? #FAQsuLOcchioDellaMuccaSetteStorie

elisa«Bello comunque vedere “L’occhio della mucca – Sette storie” e di fianco “Storie ancora più strane” …è una gara??», dice Elisa Cavallero acquistando l’ultima copia, lasciando quindi il buco alla Libreria La Torre.

Elisa che si riferisce a L’occhio della mucca – sette storieMarcovalerio Edizioni2014.
Che si trova QUIQUI e QUI.

Nessuna era buona come il toast di Loris #FAQSuLOcchioDellaMucca

cani e mucche

Cani e mucche. Grazie alla modella Masha.

Di tutte le merende che mi era capitato di assaggiare, nessuna era buona come il toast di Loris. Lui lo sapeva e ogni giorno me ne dava un pezzetto.
 Quando suonava l’intervallo, con fare lento metteva la mano sotto il banco, tirava su il pacchettino e lo svestiva: via il primo strato di cellophane, lento, via la stagnola, via infine il tovagliolo di carta, e se quest’ultimo gesto capivo avesse un senso farlo piano, pianissimo affinché briciole di carta non rimanessero appiccicate alla superficie ruvida del pane bruciacchiato, quello che non capivo era perché la stagnola dovesse rimanere intatta, perché lui ci spendesse secondi, a volte anche minuti, giacché un istante dopo la stagnola ancora liscia finiva comunque nell’immondizia: tutto questo aveva un senso come rito ma ero certo per lui non lo fosse, ero io quello dei due che attendeva l’intervallo bramoso, il senso a quelle mattinate dato unicamente dal pezzetto che avrei avuto del toast di Loris.
(incipit di Il Toast di Loris, una delle sette storie)

Parliamo di L’occhio della mucca – sette storieMarcovalerio Edizioni2014.
Che si trova QUIQUI e QUI.